Condividi Scienza e Psicoanalisi sui tuoi social

Psicoanalisi e Scienza

In un mondo in cui tutto è merce e consumo la psicoanalisi, il più alto strumento di conoscenza dello psichismo che l’essere umano abbia elaborato in Occidente, rischia di cadere nel dimenticatoio. Questo proprio mentre rigorose ricerche di neuroscienza espletate con l’ausilio della RMN non fanno che confermare, con i parametri di valutazione della moderna scienza, le feconde ipotesi di Sigmund Freud.
Da oltre 15 anni il Direttore, dott. Quirino Zangrilli, ha chiamato a raccolta esperti delle discipline psicologiche per tutelare il pensiero psicoanalitico dagli attacchi sia dell’animismo di ritorno che dell’arido scientismo. Fu il compianto prof. Nicola Peluffo, professore di psicologia dinamica all’Università di Torino, a guidare il progetto scientifico della rivista.
Psicoanalisi e Scienza è redatta da professionisti del settore, quasi tutti psicoanalisti didatti.  Gli articoli, elaborati con uno spirito di alta divulgazione scientifica, sono divisi in rubriche diverse aggiornate a rotazione. Aperta alla collaborazione di Studiosi di altre discipline scientifiche, Psicoanalisi e Scienza si propone come un ponte tra la scienza di Freud e le moderne neuroscienze.

Psicoanalisi

Appunti sul pensiero creativo

L’idea che suggerisco è che l’intuizione e, di conseguenza le grandi scoperte ed applicazioni che ne conseguono, sia la presa di coscienza di rappresentazioni che sono germogliate come elaborazione secondaria di contenuti inconsci, il cui supporto somatico (sarebbe meglio dire fisico) è dato dalla presenza nell’uomo dei processi che egli descrive. Oggi io direi l’affioramento alla coscienza nell’entità psicobiologica dei processi che mantengono la sua coesione strutturale, nel contesto di una realtà fisica differenziata. Un fenomeno psicobiologico differenziato in un universo differenziato in cui valgono leggi che sono presenti in tutti i fenomeni, compresa l’entità psicobiologica che ne prende coscienza, cioè che intuisce...

Freud

Psicoanalisi Applicata

Psicosomatica

Editoriale

Appunti sul pensiero creativo

L’idea che suggerisco è che l’intuizione e, di conseguenza le grandi scoperte ed applicazioni che ne conseguono, sia la presa di coscienza di rappresentazioni che sono germogliate come elaborazione secondaria di contenuti inconsci, il cui supporto somatico (sarebbe meglio dire fisico) è dato dalla presenza nell’uomo dei processi che egli descrive. Oggi io direi l’affioramento alla coscienza nell’entità psicobiologica dei processi che mantengono la sua coesione strutturale, nel contesto di una realtà fisica differenziata. Un fenomeno psicobiologico differenziato in un universo differenziato in cui valgono leggi che sono presenti in tutti i fenomeni, compresa l’entità psicobiologica che ne prende coscienza, cioè che intuisce...

Infanzia

Psichiatria

Psicologia

Etnopsicoanalisi

Scienze biologiche

Neuroscienze

Psicodiagnostica

 

Scienza

 


Torna sú ↑